Gnocchi di farina con lardo di Suino Nero dei Nebrodi

E visto che oggi è domenica, come ogni domenica che si rispetti, organizziamoci per un pranzo particolare. A noi sembra piuttosto interessante e buono, nonchè nostrano, quello proposto da Piccola Layla nel suo blog Profumo di Sicilia.
Ve lo riproponiamo, augurandovi una buona domenica.

Il lardo non è tra gli ingredienti più comuni della mia cucina (tanto che non lo avevo ami cucinato)... ma ne abbiamo ricevuto in dono un pezzo proveniente dai Nebrodi una delle zone montane della Sicilia, dove si alleva un particolare maialino, una via di mezzo tra il maiale e il cinghiale, dal nome di Suino Nero dei Nebrodi, ormai entrato a far parte dei presidi Slow Food da qualche tempo... è un ottimo prodotto a basso contenuto di colesterolo (stanoooooooooooooooo) con un sapore tutto particolare... e quindi occorre fare un eccezione e assaggiarne almeno un pezzetto :)
Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi di farina:
1 tazza di acqua
1 tazza di farina per pasta fresca e gnocchi Molino Rosignoli + quella per lavorarli.
1cc di sale

Per il condimento:
1 latta di pomorini ciliegia pelati
1 spicchio d'aglio italiano
1 rametto di rosmarino fresco
4 fette di lardo di suino nero dei Nebrodi
pepe nero macinato Tec Al

Preparare gli gnocchi: in una pentola abbastanza capiente portate a bollore l'acqua salata, aggiungete in una volta la farina e mescolare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una palla, trasferitela sul piano di lavoro e lavorate il tutto fino ad avere un composto uniforme.
Lasciarlo raffreddare qualche minuto e procedete alla preparazione degli gnocchi.
Dividere l' impasto prima in palline da cui ottenete dei cilindri di diametro di un dito, con l'aiuto di una spatola ottenete dei pezzetti che passerete sui rembi di una forchetta e successivamente nella farina per non farli attaccare. Lasciate riposare in un luogo asciutto per qualche minuto.

Preparare il sugo: in una larga padella portare a cottura il pomodorino pelato con uno spicchio d'aglio intero inforcato con uno stuzzicadente cosi da non confonderlo con gli gnocchi.

Affettare il lardo e ottenere delle listarelle o dei dadini. Rosolatelo in una padella antiaderente con dell'olio, una spolverata di pepe nero e un rametto di rosmarino.
Cuocere gli gnocchi in una capiente pentola con acqua bollente salata finchè vengono a galla, con una schiumarola passateli nel sugo precedementemente preparato e saltate il tutto il padella a fuoco molto vivo. Servire sul piatto decorando il tutto con il lardo croccante.
(testi e foto dal sito profumodisicilia.blogspot.com)


 
 
 
 
Powered by DiBi Studio | Tutti i diritti riservati | portaledeinebrodi@gmail.com