Il Brigadiere Ivan Ghitti ricordato a San Fratello

Il Brigadiere Ivan Ghitti, ucciso a NassiriyaSi è svolta lunedì 14 Novembre, alle 10.00 del mattino, nella sala consiliare del Comune di San Fratello, la cerimonia per ricordare il brigadiere Ivan Ghitti, caduto nell'attentato terroristico a Nassiriya, in Iraq, il 12 Novembre 2003.
Al centro della ricorrenza sono state presentate le due Borse di studio messe a disposizione dalla famiglia Ghitti e una piéce teatrale di Mariangela Gallo, “Lo Scrigno della Memoria”, realizzata dal gruppo teatrale dell'Associazione Culturale Mediterraneo, in collaborazione con la scuola media di San Fratello e dell'Istituto Statale Industriale “E. Torricelli”, di Sant'Agata Militello.
La Borsa di Studio alla memoria del Brigadiere Ivan Ghitti è diventata un appuntamento annuale per i ragazzi della Scuola media Istituto Compresnivo “A. Manzoni” di San Fratello. Quest'anno si è svolta la terza edizione e la cerimonia ha avuto il titolo eloquente: “Vive veramente chi è utile all'umanità”.
Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco di San Fratello, dott. Salvatore Sidoti, il sindaco di Acquedolci, avv. Ciro Gallo, l'assessore regionale alla pubblica Istruzione, prof. Mario Centorrino, l'assessore provinciale alla pubblica istruzione, porf. Giuseppe Di Bartolo, il prefetto di Messina, dott. Francesco Alecci, il comandante provinciale dei Carabinieri, col. Claudio Domizi, l'arciprete don Salvatore Di Piazza ed altre autorità civili e militari. E' stata notata la forte partecipazione del pubblico, che è arrivato anche dalla vicina Acquedolci.
Mery Ghitti, sorella del Brigadiere scomparso 8 anni fa, ha salutato le autorità presenti e ha dato avvio alla cerimonia con il saluto del Sindaco di San Fratello e poi si è rivolta ai ragazzi presenti tra il pubblico: “Voi future promesse di questa società... voi avete dimostrato un coinvolgimento emotivo: le note del gruppo musicale della scuola e la vostra recitazione nella piece teatrale, hanno dimostrato la vitale curiosità che avete sviluppato e ci hanno ricordato l'orgoglio di essere italiani”.
E' stata toccante ed emotiviamente coinvolgente la piece teatrale “Lo scrigno della Memoria”, scritta e diretta da Mariangela Gallo e messa in scena dai giovani del laboratorio teatrale dell'Associazione Culturale Mediterraneo in collaborazione con quello dell'ITIS “E. Torricelli”, sempre diretto dalla Prof.ssa Gallo, e con la collaborazione dei ragazzi della scuola media “A. Manzoni”. Un messaggio positivo sulla solidarietà e convivenza pacifica tra i popoli, che suona un inno all'impegno sociale e decreta il bando all'indifferenza.
Interpreti: Valentina Cassarà, Benedetta Ziino, Alberto Cuffari, Antonino Salerno e gli allievi delle medie: Pietro Bellitto, Benedetta Marino, Elisa Mondello, Marianna Lando, Alfio Gramza, Maria Grazia Marino, Benedetta Carrocetto.L'andamento della cerimonia è stato reso armonioso e senza intoppi grazie anche all'impegno volontario delle hostess: Mery Marino, Fulvia Russo, Ginevra Di Pietro e Federica Pinzone.
Alla fine della cerimonia, il Prefetto Alecci e il Comandante col. Domizi hanno consegnato le targhe, le pergamene e le borse di Studio ai due vincitori: Benedetta Celsa classe III A e Pietro Bellitto classe III A.All'inizio ed alla fine della cerimonia, i ragazzi del gruppo musicale della scuola media A. Manzoni, diretto dalla prof.ssa Antonietta Muscolino, hanno suonato, applaudatissimi, l'inno nazionale e Va' Pensiero!
La cerimonia è stata organizzata dalla famiglia Ghitti e dall'Istituto Comprensivo “A. Manzoni” di San Fratello, diretto dalla prof.ssa Grazia Patané, e con la fattiva collaborazione dell'Amministrazione Comunale di San Fratello.

Team PR dell'ACM

 
 
 
 
Powered by DiBi Studio | Tutti i diritti riservati | portaledeinebrodi@gmail.com