Essere artisti sui Nebrodi

Scultura di Pippo CociNote critiche e presentazione degli artisti Pippo Coci e Calogero Reitano, presenti con le loro opere alla Casa delle Culture di Acquedolci fino al 31 Maggio (vedi articolo).
Giuseppe Coci: pittore e sculture di fama.
Nato a Sant'Agata Militello, incoraggiato dal Maestro Guttuso, ha studiato i grandi maestri nei musei di Parigi, Londra e Amsterdam. Dal suo laboratorio sono passati generazioni di giovani pittori. Da 40 anni miete premi e riconoscimenti, nazionali e internazionali.
Nel 2010 gli è stato conferito il Premio “La Palma d'Oro” alla Quadriennale di Mandelieu a Cannes.
Giuseppe Coci, Pippo per gli amici, è un artista a tutto tondo.
La sua anima creativa si rispecchia nella sua vita quotidiana. Se Henry Murger fosse un contemporaneo, gli avrebbe di sicuro dedicato una delle sue storie.
Originale e libero, anticonformista e amante del bello, guarda con distacco alla vita borghese e si anima di sentimenti di opposizione alla guerra, all'odio razziale e all'illegalità. Instilla questi suoi stati d'animo in tele e sculture, che scuotono nel profondo, dando all'osservatore una percezione dell'esistenza come coerenza tra enunciato e vissuto.
Ha avuto, giovanissimo, una decisiva spinta da un messaggio di incoraggiamento del grande Guttuso; a sua volta, si è dimostrato un generoso maestro che ha avvicinato all'arte diverse generazioni.
La sua arte è densa di significati ed esprime appieno, nei colori e nelle forme, l'angoscia del mondo di oggi e, allo stesso tempo, la sua capacità intrinseca di farcela, malgrado gli insormontabili ostacoli. Un campanello d'allarme e un raggio di speranza, rovesciati sulla tela oppure plasmati nella terracotta, sono il mistero che dà alle opere di Pippo un'altra dimensione aggiuntiva, facendoci vivere esperienze inaspettate.

Calogero Reaitano: pittore dalle grandi doti espressive, autodidatta, ha partecipato a molte mostre collettive, estemporanee e personali, riscuotendo ampi e apprezzabili consensi.
Nel 2007 ha vinto il Premio Internazionale “Agazzi” della città di Bergamo e il terzo Premio alla Mostra di pittura “Antonello da Messina” - Messina.
Vive e opera a Sant'Agata Militello.
Di lui ha scritto il prof. Di Fazio: “Reitano riesce a coivolgere per l'esuberanza colrositica dei suoi paesaggi: paesaggi e colori mediterranei, siciliani nel vero senso della parola, solari esplosivi.
C'è amore, comunque, per la sua terra siciliana che ritrae con mano esperta e soprattutto con la passione e il sentimento di chi attraverso lo straordinario veicolo che è la pittura, vuole rendersi interprete di un messaggio.
I suoi quadri hanno sempre qualcosa di personale e di significativo, una sorta di sconfinamento in alterità metafisiche, perché fondono natura e cultura ed esprimono il segreto stesso delle cose”.

Scheda riepilogativa:
Progetto: Alchimia della Bellezza
Luogo: Casa delle Culture - Via Vittorio Emanuele II, 3/5 Acquedolci (Me)
Oggetto: Mostre personali di Pippo Coci e Calogero Reitano
Durata mostre: fino al 31 Maggio 2011
Orario di apertura al pubblico: tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00.
Data inaugurazione: Domenica 8 Maggio 2011 ore 17.30 presso la Sala Magistro Piazza Giovanni Paolo II Acquedolci (Me), segue buffet e rinfresco. Ingresso gratuito.
Per ulteriori info: 0941.730053 - 339.8599708 ass.cult.mediterraneo@katamail.com

Farid Adly (Presidente ACM)

 
 
 
 
Powered by DiBi Studio | Tutti i diritti riservati | portaledeinebrodi@gmail.com