L'Unione dei Nebrodi ricorda Basilio Reale

L’Unione dei Nebrodi vuole ricordare e ringraziare Basilio Reale, poeta e psicanalista, nato a Capo d’Orlando e morto a Milano il sei dicembre 2011, per il contributo, indiretto ma significativo, dato con il suo libro “La Cucina Disattenta” al successo dei workshop itineranti della “Strada del pesce azzurro dei Nebrodi”.
Un poeta apprezzato per i numerosi libri di poesie, un intellettuale con una simpatica verve polemica, che non aveva, però, dimenticato il mare e i monti dei suoi Nebrodi, tanto da celebrarne l’identità alimentare e gastronomica estremamente ricca e interessante in una raccolta di ricette semplici e curiose, che testimoniano il connubio tra cultura, tradizioni e gastronomia.
“Il gusto possiede una geografia e una storia che concorrono a formare la memoria di ogni Paese.” – scrive Basilio Reale - “Dietro le molteplici manifestazioni del gusto è infatti agevole intravedere l’anima di un popolo”.
Forse anche per questo i pannelli con le ricette di pesce azzurro di Basilio Reale, semplici ma poetiche, accompagnate da disegni di Ercole Pignatelli , portati in giro lungo la strada del pesce azzurro dei Nebrodi, hanno richiamato alla memoria dei visitatori la cucina semplice ma gustosa dei loro padri, testimonianza dell’identità culturale del popolo dei Nebrodi e della sua fantasia.
Ricette di pasta, minestre e zuppe, con il pesce pescato nel mare dei Nebrodi, in cui “fantasia e abilità spesso sopravanzano la qualità intrinseca delle materie prime, come sa chi opera nel campo dell’arte”, ci faranno gustare meglio anche le poesie di Basilio Reale.

 
 
 
 
Powered by DiBi Studio | Tutti i diritti riservati | portaledeinebrodi@gmail.com