L'Unione dei Nebrodi promuove la modernizzazio dei Nebrodi con i CST

Corso CST Monterraneo - NebrodiInnanzitutto cosa sono i CST.

I CST (Centro Servizi Territoriali), detti anche ALI (Alleanze Locali per l’Innovazione) sono organismi di cooperazione intercomunale, partecipati e controllati dai Comuni, con particolare riferimento ai Piccoli Comuni, finalizzati alla gestione associata di sistemi informativi, di infrastrutture tecnologiche e di servizi legati all’ICT necessari per supportare:
  • un’azione amministrativa (cosiddetto back-office) più adeguata a sottrarre i piccoli Comuni dal rischio incombente di marginalità ed esclusione;
  • miglioramenti nell’erogazione dei servizi da parte dei piccoli Comuni ai cittadini, alle imprese, al territorio;
  • economie di gestione nell’impiego, da parte dei piccoli Comuni, delle ICT;
  • un miglioramento complessivo dei processi e delle modalità di cooperazione con le pubbliche amministrazioni che interagiscono con i piccoli Comuni. L’ALI persegue le finalità sopra descritte attraverso la progettazione di un modello di innovazione che risponde ai seguenti principi:
  • rappresenta un’espressione di autogoverno e di cooperazione tra piccoli Comuni coinvolti;
  • valorizza i modelli di cooperazione istituzionale tra i livelli di governo regionale, provinciale e comunale;
  • garantisce l’inclusione “cooperativa” delle esperienze associative intercomunali in essere che abbiano già sviluppato gestioni associate di funzioni e servizi di piccoli Comuni;
  • promuove le realtà sociali economiche e culturali nei territori amministrati dai piccoli Comuni;
  • è funzionale al perseguimento degli obiettivi e degli interessi dei piccoli Comuni.

Comunicato Stampa dell'Unione dei Nebrodi

IL C.S.T MONTERRANEO: STRUMENTO DI MODERNIZZAZIONE


Dalla affollata ed attenta partecipazione al corso di formazione su PEC e firma digitale, promosso dall’Unione dei Nebrodi, organizzato dal C.S.I.R., diretto dall’Ing Mario Lanza, e tenuto dagli esperti della società regionale “ Sicilia & Servizi “, è evidente l’interesse dei comuni aderenti al CST Monterraneo ad attivare ed utilizzare, a servizio dei cittadini, i nuovi strumenti informatici.
Un’autentica rivoluzione procedurale e culturale che impone anche alla pubblica amministrazione locale di dotarsi degli strumenti tecnologici e delle procedure necessarie per dare risposte idonee ai cittadini in termini di semplificazione, accelerazione e ottimizzazione delle attività amministrative.
Nell’introdurre il corso di formazione, tenutosi presso la sede operativa del CST Monterraneo di Sant’Agata Militello, sono state illustrate da Francesca Virone, project manager di Sicilia & Servizi, le azioni che possano incidere sensibilmente sul miglioramento dei servizi agli utenti e, di conseguenza, delle relazioni tra istituzioni e cittadini.
Nel particolare, sono stati illustrati dall’ing. Antonio La Malfa e dalla dott.ssa Maria Rita Morici l’uso e le funzioni della posta certificata e della firma digitale, le normative di riferimento e le soluzioni tecnologiche più innovative per una modernizzazione delle procedure degli enti locali
E soprattutto le regole da osservare affinché la posta elettronica certificata (PEC) possa avere lo stesso valore di una tradizionale raccomandata con ricevuta di ritorno e certificare l’originalità del contenuto del messaggio (firma digitale). Regole che, assieme alle norme previste dal Codice dell’Amministrazione Digitale, garantiscono la validità legale dell'avvenuta trasmissione e dell’avventa o mancata ricezione del messaggio e del suo contenuto.
Per poter consentire l’aggiornamento anche di quei dipendenti, dei 24 comuni aderenti alla convenzione del CST Monterraneo, che non hanno potuto partecipare al primo corso, il prof. Carmelo Colombo, componente della giunta dell’Unione dei Nebrodi capofila del CST, ha annunciato che il CST Monterraneo organizzerà una seconda sessione del corso, sempre presso il centro operativo di contrada Cuccubello di Sant’Agata Militello.
Questa seconda sessione, informa il responsabile del CST Monterraneo, si potrà svolgere dopo la chiusura del corso, che si terrà nei giorni 23/24/25 febbraio in collaborazione con la società SIAPA, per “Amministratore di Sistema”, figura indispensabile nei comuni perchè ha il compito di affiancare il Responsabile del trattamento dati per quanto riguarda le parti tecniche di configurazione delle attrezzature informatiche e l'implementazione del meccanismo di autenticazione, sicurezza , ecc.

 
 
 
 
Powered by DiBi Studio | Tutti i diritti riservati | portaledeinebrodi@gmail.com