Nebrodi: comitAto e consiglieri comunali vigileranno su liquidazione Ato Me1 spa

Esprimiamo il nostro giudizio negativo su come l’Assemblea dei Sindaci, del 20 gennaio 2011, ha gestito la nomina del Commissario Liquidatore dell’ATO Me1 S.p.a..
In un momento di forte sentimento di protesta che cova sotto le ceneri, perché i cittadini vogliono vederci chiaro su come sia stato gestito il servizio rifiuti e su come siano state determinate “bollette” così onerose, è assolutamente fuori registro l’atteggiamento dei Sindaci che non ha rappresentato un segnale di discontinuità e di responsabilità.
E' – secondo noi – una pratica anormale affidare allo stesso CdA il compito di mettere in liquidazione quello che si è rivelato un carrozzone.
Allo stato, ci chiediamo se intento di questa condotta sia quello di evitare che qualcun altro, esterno al sistema, possa guardare dentro le “oscure carte” dell’ATO Me1 S.p.a..

Non riconosciamo alcuna legittimazione politica a questo Collegio di Liquidazione eletto solo grazie alla presenza dei due Comuni maggiori.
È infatti bizzarro che una scelta così importante sia stata assunta sì con la maggioranza del capitale sociale, circa il 60%, ma con il voto di meno della metà dei Sindaci, un numero che non rappresenta sicuramente tutto il territorio.
Non contestiamo quindi la legittimità delle procedure quanto invece la legittimazione politica del Collegio di Liquidazione.
Avremmo preferito una soluzione che individuasse soggetti diversi, per dare una svolta ad una gestione tanto contestata dalla gente e da una parte della politica locale.

Come “ComitAto Permanente” e come “Coordinamento Consiglieri Comunali ATO Me1 S.p.a..” vigileremo sulle procedure di liquidazione, nell’interesse dei cittadini che sono stati “bombardati” di bollette dagli importi oscuri e per evitare che si agevolino imprese di comodo, dopo la rescissione di un contratto fallito.

Riteniamo che i Consigli Comunali debbano aprire un percorso di verifica nel proprio Comune finalizzato a garantire la salvaguardia degli interessi dei Cittadini e dei Comuni stessi che, non è escluso, saranno chiamati a rispondere delle inefficienze dell’ATO Me1 S.p.a..

Per questo motivo abbiamo chiamato a raccolta i Consiglieri Comunali dei 33 Comuni dell’ATO Me1 S.p.a. per domenica mattina alle 9.30 presso il Salone dell’Istituto Sacro Cuore di Sant’Agata Militello per confrontarci sulle azioni comuni da porre in essere.

Coordinamento Consiglieri Comunali
problematiche “Ato Me1 S.p.a.”
Calogero Maniaci

Ufficio Stampa
ComitAto Permanente
Pippo Librizzi


 
 
 
 
Powered by DiBi Studio | Tutti i diritti riservati | portaledeinebrodi@gmail.com